1

Forest Hymn for Little Girls, il racconto di cinque piccole donne prima che infanzia e wildlands svaniscano

f4a127_49516056a0c340c5be6f45a48c317161-mv2Martedì primo Novembre è stato lanciato il Kickstarter per cofinanziare il documentario “Forest Hymn for Little Girls”, un interessante lungometraggio che vuole stimolare una riflessione profonda sulle esperienze delle bambine in natura, dallo loro prospettiva e con la loro stessa voce. Chi ha infatti il diritto di accedere alle wildlands, alle aree naturali selvagge? Se lo chiede un team internazionale tutto al femminile, guidato dalla filmmaker Italiana Sara Bonaventura accanto a motion graphic designers, musiciste e illustratrici da Francia, Finlandia, Giappone, Italia, Lituania, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Svezia, UK e USA. Il film chiama in modo pertinente e puntuale ad un riesame dei diritti delle giovani donne, sia come futuri cittadini che come soggetti partecipi del nostro patrimonio paesaggistico e, proprio mentre in tutti gli Stati Uniti diminuiscono le iscrizioni alle Girl Scouts, Forest Hymn for Little Girls esamina il ruolo della foresta come aerea gioco ideale per lo sviluppo delle piccole donne, amplificando il dibattito sul diritto delle bambine ad indossare scarponi e a sporcarsi di fango. Per farlo esso racconterà le vicende di cinque bambine sotto i sei anni nell’arco di un anno trascorso alla scoperta del bosco, cinque piccole donne che incontrano la foresta selvaggia in un viaggio tra impavide avventure, ricerca scientifica e riflessioni intime, prima che infanzia e wildlands svaniscano. Obiettivo ultimo di Forest Hymn for Little Girls è quello di incoraggiare le piccole donne a sfilarsi i tutù e infilare gli scarponi da trekking; il nostro paesaggio ha bisogno di essere preservato e le bambine hanno bisogno di trascorrere il loro tempo fuori, arrampicarsi sugli alberi e seguire sentieri fangosi. Il documentario è stato commissionato dalla  Forest School americana “Raintree“, un nido scuola 2-8, con un consolidato impegno nel potenziamento della comunità educativa attraverso l’Intentional teaching.
 Per vederne un’anteprima e lasciare una donazione clicca qui
0

“Sapere i sapori”, bando di educazione alimentare della Regione Lazio

alimentazione-bambiniL’educazione alimentare è un aspetto primario dell’educazione perché oggi, purtroppo, la produzione di cibo rappresenta una delle prime cause d’inquinamento e depauperamento delle risorse naturali come suolo, acqua e aria. Le problematiche ambientali legate al cibo si ripercuotono inoltre direttamente sulla nostra salute ed è indispensabile Continua a leggere